Link alle vecchie pagine del KKE

I siti web internazionali dell KKE passano gradualmente a nuovo formato pagina. Le versioni precedenti delle pagine aggiornate e i loro contenuti si trovano ai link seguenti:

Comunicato del KKE per il 77° anniversario della Grande Vittoria Antifascista dei Popoli

l 7/5/2022 l'Ufficio Stampa del CC del KKE ha pubblicato una dichiarazione sul 77° anniversario della Grande Vittoria Antifascista dei Popoli, che afferma, tra le altre cose:
"Il 9 maggio ispira i popoli e insegna ad avere fede nelle proprie forze.


Sono la superiorità del sistema socialista e del potere operaio, i vantaggi della socializzazione dei mezzi di produzione e della pianificazione centrale dell'economia, che hanno permesso all'URSS di realizzare l'impresa della vittoria antifascista, quelli che oggi vengono oltraggiati dai dirigenti della Russia capitalista.

(...). Le forze operaie in Grecia e in tutto il mondo ricorderanno sempre con ammirazione e rispetto i 20.000.000 di vittime dell'esercito e del popolo sovietico".

(...) Il KKE è orgoglioso di essere stato il donatore di sangue e il leader dell'eroica lotta dell'EAM, dell'ELAS, dell'EPON e di altre organizzazioni del Fronte di Liberazione Nazionale - EAM (...). Le sue migliaia di membri, con la loro azione eroica e il loro sacrificio al fianco delle forze operaie - popolari organizzate in massa, hanno scritto alcune delle pagine più importanti della sua storia, hanno contribuito all'esito vittorioso della guerra (...).
La storia della seconda guerra imperialista mondiale e tutta la storia successiva dimostrano che il fascismo è una delle forme del potere capitalista e perciò la lotta antifascista rimane incompleta quando non è finalizzata alla lotta per il rovesciamento del potere capitalista...

(...) La guerra era giusta solo da parte dell'URSS, che lottava per difendere il potere socialista, e da parte dei movimenti di resistenza che lottavano contro l'occupazione fascista, per la sopravvivenza e la prosperità del loro popolo. Era ingiusta sia da parte dell'Asse fascista che degli alleati anglo-americani, che nonostante le loro differenze erano in competizione allo stesso modo per assicurarsi i loro profitti e interessi geopolitici.
Di fronte alla triste realtà della guerra imperialista tra Russia e NATO sul territorio dell'Ucraina, dei conflitti imperialisti che potrebbero estendersi o addirittura portare a una guerra più generalizzata, e persino all'annientamento nucleare, di fronte alle condizioni della nuova crisi economica capitalista in arrivo, alla povertà e alla disoccupazione, l'unica speranza rimane la lotta dei popoli in direzione del rovesciamento della barbarie capitalista, in direzione della conquista rivoluzionaria del potere socialista".

 

https://www.902.gr/eidisi/politiki/294642/i-9i-mai-empneei-toys-laoys-toys-didaskei-pisti-sti-diki-toys-dynami 

09.05.2022