Link alle vecchie pagine del KKE

I siti web internazionali dell KKE passano gradualmente a nuovo formato pagina. Le versioni precedenti delle pagine aggiornate e i loro contenuti si trovano ai link seguenti:

KKE: L'esercitazione militare multinazionale Iniochos 2018 costituisce una prova di guerra

In una dichiarazione riguardante l'esercitazione aeronautica multinazionale denominata "Iniochos 2018", in Grecia, l'ufficio stampa del Comitato Centrale del Partito comunista della Grecia, KKE, sottolinea quanto segue:

"L'esercitazione militare di Iniochos 2018, con la partecipazione di un gran numero di forze provenienti da USA, Gran Bretagna, Italia, Israele, Emirati Arabi Uniti e Cipro, non è condotta né per il rafforzamento della difesa né per la protezione dei diritti sovrani del paese, ma costituisce una prova di guerra: queste esercitazioni provano i piani operativi stabiliti dalle potenze imperialiste che, mirando al saccheggio delle risorse della regione e al controllo delle rotte dei loro trasporti, dissanguano e sradicano le persone, come in Siria. Inoltre, per queste ragioni l'ambasciatore statunitense G. Pyatt è stato invitato a partecipare all'esercitazione militare.

Le dichiarazioni del Ministro della Difesa sulla "valorizzazione geopolitica" del paese, con gli elogi di Stati Uniti, Unione Europea e NATO, mistificano il fatto che, in questo modo, la Grecia è coinvolta nei piani e nella competizione tra potenze imperialiste che dispiegano la loro potenza di fuoco per difendere gli interessi monopolistici nella regione.

Allo stesso tempo, [il ministro della Difesa] sta cercando di ingannare deliberatamente il popolo riguardo gli enormi pericoli che [tali esercitazioni] pongono alla sicurezza delle persone; ciò è quanto accade quando il governo accetta la trasformazione del territorio della Grecia in un vasto terreno di prova per i piani di guerra e l'installazione di basi militari straniere".

Nel suo comunicato il KKE aggiunge anche:

"Infine, il riconoscimento della capacità di combattimento dei piloti greci nell'ambito dell'esercitazione NATO Iniochos 2018, è un'enorme provocazione e un insulto a tutto il corpo delle Forze Armate, nel momento in cui l'alleanza predatoria stessa chiude gli occhi davanti alle violazioni turche dello spazio aereo greco in cui questi stessi piloti rischiano la vita. Lo stesso cinismo contraddistingue le dichiarazione dell'ambasciatore statunitense G. Pyatt riguardo l'arresto nei giorni scorsi da parte delle autorità turche di due soldati greci, giocando ancora una volta il ruolo di Ponzio Pilato".

 

21.03.2018

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare