Link alle vecchie pagine del KKE

I siti web internazionali dell KKE passano gradualmente a nuovo formato pagina. Le versioni precedenti delle pagine aggiornate e i loro contenuti si trovano ai link seguenti:

Primo Maggio 2022 in Grecia

Domenica Primo Maggio 2022 migliaia di persone hanno manifestato in piazza Syntagma davanti al Parlamento greco ad Atene e in 70 città della Grecia protestando contro il carovita e esprimendo la contrarietà alla guerra imperialista e il coinvolgimento della Grecia in essa.

Le manifestazioni di massa in tutte le città del paese hanno onorato i morti della classe operaia, le eroiche lotte operaie e popolari, le conquiste operaie ottenute duramente nella lotta implacabile contro i nostri sfruttatori.

 

 

Mayday 2022, Athens

Come evidenziato nella dichiarazione del Comitato Centrale del KKE sul Primo Maggio di quest'anno: "Il Primo Maggio dei Lavoratori illumina il cammino della lotta di classe, l'unico 'lato giusto della storia' per il popolo poiché è quello che fa avanzare la ruota della storia. Oltre ad essere un giorno di ricordo e omaggio alla classe operaia, creatrice di ricchezza sociale e artefice dello sviluppo sociale, il Primo Maggio è un giorno di lotta e di nuovi obiettivi che - soprattutto nelle condizioni attuali di guerre, crisi, povertà e sfruttamento - indica il percorso verso la nuova società, quella socialista-comunista".

Il KKE ha fatto appello al popolo affinché "questo Primo Maggio possa diventare il punto di partenza di un'escalation militante".

- Per aumenti salariali, con un salario minimo di almeno 825 euro, contratti di lavoro settoriali e aziendali con aumenti superiori al tasso di inflazione.

- Per l'abolizione delle leggi antioperaie e la cancellazione dell'arsenale antisindacale che criminalizza l'azione organizzata e il diritto di sciopero.

(...) Il KKE rivolge un appello speciale per rafforzare la lotta dei lavoratori e del popolo contro le guerre imperialiste e il coinvolgimento della Grecia in esse, in qualsiasi modo e con qualsiasi pretesto. Il popolo non deve scegliere per quale dei briganti parteggiare. Tutte le basi USA-NATO devono chiudere. La Grecia deve smettere di essere una rampa di lancio per la guerra al servizio dei piani assassini della NATO e dell'UE. La solidarietà tra i popoli e la lotta contro ogni "tiranno" interno ed estero deve essere rafforzata. La dichiarazione congiunta di 42 partiti comunisti e 30 organizzazioni giovanili comuniste rafforza questo orientamento. (...)

 

 

 

 

Oggi, la via d'uscita si trova nella via della lotta organizzata per il raggruppamento del movimento, per i diritti del popolo lavoratore, nell'unire le forze con il KKE.

Questo è il percorso che porta in primo piano il potenziale di opportunità contemporanee per i lavoratori di vivere con dignità, godendo dell'enorme ricchezza prodotta e dei grandi progressi della scienza e della tecnologia. Questa è la via per non versare ancora sangue per i profitti di pochi, fino alla definitiva abolizione dello sfruttamento dell'uomo da parte dell'uomo.

Il sistema attuale può solo essere rovesciato e sostituito da un sistema sociale più avanzato, cioè il socialismo-comunismo, dove la proprietà sociale dei mezzi di produzione, la pianificazione centrale scientifica per la soddisfazione dei bisogni popolari, il controllo e la partecipazione dei lavoratori in tutte le istituzioni del potere possono portare alla prosperità del popolo, alla pace e al progresso dell'umanità."

Dimitris Koutsoumbas, Segretario generale del CC del KKE, ha partecipato alla manifestazione di sciopero a Syntagma ad Atene e ha rilasciato la seguente dichiarazione ai media:

"L'unico lato giusto della storia è il percorso della lotta di classe, che fa avanzare la ruota della storia fino alla completa emancipazione della classe operaia, con l'abolizione dello sfruttamento dell'uomo da parte dell'uomo". 

 

Dalla parte dei lavoratori nel porto del Pireo



Dopo le manifestazioni del Primo Maggio ad Atene e al Pireo, migliaia di manifestanti si sono diretti al porto del Pireo per esprimere la loro solidarietà agli scioperanti della COSCO affinché continuino la loro giusta lotta per un Contratto Collettivo di Lavoro soddisfacente e l'attuazione di misure di protezione della vita.

 

Mayday 2022, COSCO strike

 

 

03/05/2022
Traduzione da Resistenze.org